Personale docente

Luca Basso

Professore associato confermato

SPS/01

Indirizzo: VIA DEL SANTO, 28 - PADOVA . . .

Telefono: 0498274020

E-mail: luca.basso@unipd.it

  • Il Mercoledi' dalle 9:30 alle 11:30
    presso studio del docente, via del Santo 28, II piano
    A causa di impegni accademici all'estero, mercoledì 13 settembre non ci sarà il ricevimento.

Ha studiato filosofia presso le Università di Padova e di Berlino (Humboldt): si è laureato nel 1999, discutendo la tesi “La scissione dell’individuo nel pensiero di Karl Marx”. Dal 1999 fa parte, all'interno dell’Università di Padova, del gruppo di ricerca sui concetti politici. Nel 2000 ha usufruito di una borsa di studio post-lauream di un anno per attività di ricerca presso la Freie Universität di Berlino (Otto-Suhr-Institut). Successivamente ha svolto il dottorato di ricerca, con borsa, in Discipline filosofiche (curriculum: Filosofia politica) presso l’Università di Pisa: nel 2004 ha conseguito il titolo di dottore di ricerca, discutendo la dissertazione dal titolo “Individuo e comunità nella filosofia politica di Gottfried Wilhelm Leibniz”. Dal 2003 al 2007 ha avuto un assegno di ricerca presso la Facoltà di Scienze politiche di Padova. Nel 2007 e nel 2008 ha insegnato storia e filosofia presso il Liceo scientifico “Nievo” di Padova. Nell’a.a. 2007/2008 è stato professore a contratto di Filosofia politica presso la Facoltà di Scienze politiche di Padova. Nel 2008 ha usufruito di un finanziamento CNR per giovani studiosi (“Progetto promozione ricerca”). Da dicembre 2008 a settembre 2015 è stato ricercatore in Filosofia politica (SPS/01) presso la Facoltà di Scienze politiche di Padova (Dipartimento di Studi storici e politici) e successivamente presso il Dipartimento di Scienze Politiche e Giuridiche e Studi Internazionali. Dall'a.a. 2009/2010 è stato professore aggregato di Filosofia sociale. Da ottobre 2015 è professore associato in Filosofia politica. Presso l'Università di Padova fa parte del collegio docenti del Dottorato in Filosofia, è membro della Giunta del Dipartimento di Scienze Politiche e Giuridiche e Studi Internazionali e responsabile Erasmus per il corso di Laurea "Scienze Politiche, Studi Internazionali, Governo delle Amministrazioni".
Ha svolto numerosi e prolungati soggiorni di ricerca in Germania, in Francia e in Gran Bretagna, con varie borse di studio: a Berlino (presso la Freie Universität, la Technische Universität, la Staatsbibliothek e la MEGA-Edition), a Potsdam (presso la Leibniz-Edition), a Weimar (presso la Weimarer Klassik) a Monaco (presso la Staatsbibliothek), a Hannover (presso il Leibniz-Archiv), a Wolfenbüttel (presso la Herzog August Bibliothek), a Parigi (presso la Bibliothèque Nationale e la Bibliothèque de l'Ecole Normale Supérieure) e a Londra (presso la Queen Mary University, la Brunel University e la British Library). Ha partecipato, come relatore, a numerosi convegni internazionali: ad esempio, a Pechino, Tokyo, Parigi, Londra, Berlino, Potsdam, Hannover, Granada, Maastricht, Helsinki. E' membro della Leibniz-Gesellschaft e socio fondatore della Sodalitas Leibnitiana. Collabora con la Leibniz-Edition di Potsdam, e con le riviste Studia Leibnitiana, Historical Materialism, Fenomenologia e società, Filosofia politica. Al centro delle sue ricerche sta la questione del rapporto fra soggetto individuale e soggetto collettivo all’interno della filosofia moderna e contemporanea, con particolare riferimento all’area tedesca. Più nello specifico, si è occupato della riflessione politica di Leibniz e dell’intreccio fra i concetti di individuo, società e comunità in Marx e nel marxismo. Inoltre è interessato alla tematica della singolarità, nella sua connessione con la dimensione della storia, all’interno del pensiero francese novecentesco, con particolare riferimento a Sartre.

Download Curriculum_Basso.pdf

Aree di ricerca: Filosofia politica, Filosofia sociale, Storia del pensiero politico, Filosofia del diritto.

Al centro delle sue ricerche sta la questione del rapporto fra soggetto individuale e soggetto collettivo all’interno della filosofia moderna e contemporanea, con particolare riferimento all’area tedesca. Più nello specifico, si è occupato della riflessione politica e giuridica di Leibniz e dell’intreccio fra i concetti di individuo, società e comunità in Marx e nel marxismo. Inoltre è interessato alla tematica della singolarità all’interno del pensiero francese novecentesco, con particolare riferimento a Sartre e al dibattito teorico-politico contemporaneo, sulla base del tentativo di andare al di là della dicotomia individualismo-organicismo.

Il docente aderisce allo sciopero, consistente nel blocco del primo appello (5 settembre 2017). Resta garantito l'appello del 19 settembre.