Informazioni fondamentali Bando

Il Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali offre ai suoi studenti la possibilità di partecipare ai Programmi europei di mobilità.

I flussi Erasmus sono attivati all'interno di un accordo bilaterale tra due Università, coordinato dal punto di vista didattico da un docente di dipartimento SPGI e da un docente di un' Università straniera. Ogni accordo stabilisce un certo numero di posti di mobilità disponibili.

Gli studenti possono trovare nella pagina di Ateneo dedicata alla mobilità e agli scambi Erasmus tutte le informazioni generali relative ai periodi di studio all’estero, i bandi, le modalità di partecipazione e le procedure da svolgere prima, durante e a conclusione del periodo di scambio.

Grazie agli accordi stipulati nel corso degli anni e confermati nell’ambito del programma Erasmus+ (2014-2020), gli studenti del Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali possono accedere a 272 borse di mobilità all’anno in 11 aree di studio, scegliendo tra 104 Università in 22 paesi europei.

I flussi Erasmus attivati sono aperti a tutti gli studenti SPGI. Tuttavia, gli scambi sono stati avviati con attenzione particolare alle esigenze disciplinari e tematiche dei singoli percorsi di studio, è dunque consigliabile considerare in primo luogo gli scambi attivi per il proprio corso di studio.

  Università Partner e responsabili di flusso

Qui trovate l’elenco delle università partner con i riferimenti dei responsabili di flusso per ciascuna sede
Per l'a.a. 2019/20 SPGI mette a disposizione 272 borse.
Per informazioni orientative sulle sedi di destinazione, si raccomanda allo studente di consultare i siti web delle Università partner (rivolgendo particolare attenzione all’offerta formativa) e di informarsi presso il responsabile di flusso delle destinazioni d’interesse, al fine di individuare gli esami da sostenere all’estero che andranno inseriti, in lingua originale, nella bozza del piano di studi da allegare alla domanda.

  Referenti Erasmus per corsi di studio

Qui trovate l’elenco dei referenti Erasmus per i singoli corsi di studio offerti presso SPGI, i quali firmano il Learning Agreement per la ‘home institution’ (Università di Padova)

  Competenze linguistiche e prove di accertamento

Un'adeguata conoscenza della lingua del Paese di destinazione è una condizione necessaria per partecipare al programma di mobilità e per l'assegnazione della borsa Erasmus. Sono previsti punti aggiuntivi per chi possiede e allega alla domanda certificazioni linguistiche ufficiali.
Il livello di conoscenza linguistica è stabilito dall’Università ospitante e la partenza, per chi non possiede certificazioni, è subordinata al superamento del test di valutazione linguistica.
Visitate il sito del CLA per informazioni relative ai test linguistici.

Sono previsti punti aggiuntivi in graduatoria per chi possiede e allega alla domanda certificazioni linguistiche ufficiali o per gli studenti che hanno sostenuto l’esame di lingua previsto dal loro piano di studi. Gli studenti che non hanno sostenuto l’esame di lingua presso il dipartimento posso acquisire il punteggio lingua mediante l’accertamento linguistico Erasmus che i docenti del Dipartimento propongono in occasione del bando, mediante la prova di accertamento CLA o con una certificazione linguistica ufficiale ottenuta non prima del 2017 da enti riconosciuti dall’Ateneo e indicati nel sito www.unipd.it.


Prove di accertamento linguistico Erasmus ai soli fini della graduatoria (e previa iscrizione via mail a erasmus.spgi@unipd.it):

• francese: 11 gennaio 2019 ore 09.00 aula B1 Ca' Borin  (iscrizione entro il 7 gennaio ore 13.00)

•  inglese: 10 gennaio 2019 ore 14.30 aula B (iscrizione entro il 4 gennaio ore 13.00)

•  spagnolo: 8 gennaio 2019 ore 08.30 aula N (iscrizione entro il 4 gennaio ore 13.00)

•  tedesco: 11 dicembre 2018 ore 10.30 - 12.30, Teatro Ruzante (iscrizioni entro il 7 dicembre ore 13.00)

Per sostenere i test gli studenti devono inviare una mail di iscrizione all'indirizzo: erasmus.spgi@unipd.it entro la data sopraindicata, indicando NOME, COGNOME e MATRICOLA e, per spagnolo, anche il livello (B1, B2 o C1).


  Condizioni di ammissibilità

Le condizioni di ammissibilità alle borse Erasmus previste nel nuovo bando Erasmus+ potrebbero implicare variazioni rispetto alle procedure precedenti. Invitiamo gli studenti interessati a contattare  l’Ufficio Erasmus SPGI (049 8274085).

Studenti del vecchio ordinamento D.M. 509/99
E' ammesso alla selezione lo studente che ha maturato almeno 40 CFU alla presentazione della domanda.

Studenti del nuovo ordinamento D.M. 270/04
Se iscritto al primo anno di un corso di laurea triennale, per la prima chiamata (scadenza 16/01/2019 ore 13) sono ammessi tutti gli studenti del primo anno, per la seconda chiamata (scadenza 10/4/2019 ore 13) è necessario aver acquisito almeno 15 crediti (registrati) al momento della presentazione della domanda. Se iscritto ad anni successivi al primo, è ammesso alla selezione lo studente che alla presentazione della domanda ha maturato almeno 40 crediti (registrati).
Attenzione: Gli studenti iscritti alla Laurea specialistica/magistrale e i dottorandi soddisfano automaticamente questo requisito avendo già completato la Laurea triennale e/o magistrale.

Studenti pre D.M. 509/99
Il regolamento delle Ex Facoltà prevede che gli studenti del vecchio ordinamento pre D.M. 509/99 siano ammessi alla selezione se iscritti al massimo al secondo anno fuori corso. Non è dunque più possibile per questi studenti presentare domanda di partecipazione.

  Criteri di selezione

In base alla delibera del Consiglio di Dipartimento del 26 settembre 2017 sono stati approvati i criteri per la selezione delle candidature Erasmus+ cha verranno applicati alla selezione.

  Attività di tesi

Gli studenti che intendessero presentare domanda per svolgere all’estero attività di ricerca per la tesi, dovranno allegare alla candidatura una lettera del docente dell'Università di Padova che farà da relatore/supervisore al loro lavoro di tesi. Dovranno, inoltre, individuare un relatore estero entro la data di partenza e avere una espressa accettazione da parte del docente straniero che seguirà la loro attività  durante  il  periodo  di  mobilità  (anche  mail). Se in possesso del consenso del relatore italiano e del supervisore estero al momento del bando, presentando l'opportuna documentazione otterranno 6 punti aggiuntivi per gli studenti triennali e 10 punti per gli studenti di laurea magistrale.