Personale docente

Umberto Roma

Professore associato confermato

IUS/01

Indirizzo: VIA DEL SANTO, 28 - PADOVA . . .

Telefono: 0498278917

E-mail: umberto.roma@unipd.it

  • Il Giovedi' dalle 15:00 alle 16:15
    presso Dipartimento di SPGI, sede di via VIII febbraio 2 (Palazzo del Bo, piano primo, sopra il bar interno)
    Il ricevimento del 12 ottobre è sospeso.

- Laureato in giurisprudenza, con lode, presso l’Università di Ferrara. Tesi di laurea in Istituzioni di diritto privato: “L’incapacità naturale nella previsione dell’art. 428 c.c.”.

- Vincitore di borsa di studio semestrale di perfezionamento all’estero dal titolo “La tutela della persona, particolarmente sotto il profilo dell’esplicazione dell’autonomia contrattuale”, bandita dall’Università di Ferrara il 1° marzo 1999. Il semestre di ricerca (1°.10.1999-31.3.2000) si è svolto presso la Faculté de droit dell’Université Paris I Panthéon-Sorbonne, ed ha avuto per oggetto gli istituti civilistici francesi di protezione degli incapaci maggiorenni.

- Idoneità all’esercizio della professione forense, conseguita il 16.11.2001, presso la Corte d'Appello di Venezia.
- Iscritto all'Ordine degli Avvocati di Treviso dal 27.5.2002.

- Dottorato di ricerca in Diritto privato e garanzie costituzionali, conseguito il 23.2.2004, XVI ciclo; sede amministrativa Università di Padova; coordinatore Prof. Paolo Zatti. Tesi di dottorato: “Convivenza e coabitazione: ipotesi normative ed autonomia privata”; relatore Prof. Renato Pescara.

- Assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Diritto comparato dell'Università di Padova, sul progetto dal titolo “Eguaglianza formale, eguaglianza sostanziale e diritti di libertà in ambito europeo. Principio di uguaglianza e inserimento dei disabili” (biennio 1°.6.03-31.5.05; rinnovato per il biennio 1°.6.05-31.5.07).

- Ricercatore universitario SSD IUS-01 (diritto privato), presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Padova, dal 1°.2.06 al 14.1.15.

- Professore associato SSD IUS-01 (diritto privato) dal 15.1.15.

- Dal 2001 membro della redazione della rivista La Nuova Giurisprudenza Civile Commentata.

- Socio corrispondente dell’Associazione civilisti italiani
- Socio dell'Association Henri Capitant des amis de la culture juridique française.
- Socio dell’Associazione italiana Avvocati per la Famiglia e per i Minori.
- Membro del Comitato Direttivo Nazionale dell’Associazione italiana Avvocati per la Famiglia e per i Minori (AIAF), per il triennio maggio 2010-maggio 2013.
- Membro del Comitato scientifico della Scuola di Alta Formazione in Diritto di famiglia, minorile e delle persone dell’AIAF dal 2012.

- Dall’a.a. 2006-07, tiene l’insegnamento di Istituzioni di diritto privato presso la Facoltà di Scienze Politiche (aa.aa. 06-07, 07-08, CdL in Diritto dell’economia; 08-09, 10-11, CdL in Diritto dell’Economia e governo delle organizzazioni; 11-12, CdL in Scienze politiche, studi internazionali e governo delle amministrazioni) e presso la Scuola di Economia e Scienze politiche (aa.aa. 12-13,13-14, 14-15, 15-16 CdL in Scienze politiche, studi internazionale e governo delle amministrazioni) dell’Università di Padova.

- Negli aa.aa. 06-07, 07-08, 08-09, 09-10, affidatario degli insegnamenti di Introduzione al linguaggio del diritto privato (aa.aa. 06-07, 07-08, CdL in Politica e integrazione europea) e Fondamenti di diritto privato (aa.aa. 08-09, 09-10, CdL in Scienze politiche, studi internazionali).

- Ha insegnato nelle Scuole forensi di Ferrara, Treviso e Rovigo.

- L’attività di ricerca è prevalentemente orientata al diritto di famiglia e delle persone.


MONOGRAFIE
- Convivenza e coabitazione, Cedam, 2005, IX-363.
OPERE COLLETTANEE
- Le ipotesi di contrasto: l’intervento del giudice tutelare, in Amministrazione di sostegno, interdizione, inabilitazione, a cura di G. SALITO, P. MATERA, Cedam, 2013, 511-525.
- Il regime dell’annullabilità degli atti, in Amministrazione di sostegno, interdizione, inabilitazione, a cura di G. SALITO, P. MATERA, Cedam, 2013, 535-554.
- La revoca dell’amministratore di sostegno, in Amministrazione di sostegno, interdizione, inabilitazione, a cura di G. SALITO, P. MATERA, Cedam, 2013, 555-572.
- L’estinzione dell’incarico, in Amministrazione di sostegno, interdizione, inabilitazione, a cura di G. SALITO, P. MATERA, Cedam, 2013, 573-583.
- L’assegnazione della casa familiare, in L’affidamento dei figli nella crisi della famiglia, a cura di M. SESTA e A. ARCERI, Utet, 2012, 149-245.
- Le prove genetiche della paternità, in Trattato di biodiritto, diretto da S. Rodotà e P. Zatti, vol. II, t. I, Il governo del corpo, a cura di S. CANESTRARI, G. FERRANDO, C.M. MAZZONI, S. RODOTÀ, P. ZATTI, Giuffrè, 2011, 447-488.
- I regimi patrimoniali della famiglia (limitatamente ai paragrafi 1, 2, 3). La separazione e il divorzio, in M. CINQUE, U. ROMA, F. VIGLIONE, Il patrimonio familiare, a cura di M. FRACARO, Ipsoa Gruppo Wolters Kluwer e RCS Quotidiani spa, 2009, 9-80.
- La simulazione, in Il nuovo contratto, diretto da P.G. MONATERI, E. DEL PRATO, M.R. MARELLA, C. COSTANTINI, Zanichelli, 2007, 137-178.
- L’accettazione, in Il nuovo contratto, diretto da P.G. MONATERI, E. DEL PRATO, M.R. MARELLA, C. COSTANTINI, Zanichelli, 2007, 89-135.
- La famiglia e il matrimonio (limitatamente ai capp. 1. La famiglia, 2. Il matrimonio, 3. I rapporti personali tra i coniugi, 4. Il regime patrimoniale della famiglia, 5. La separazione dei coniugi, 6. La filiazione), in AA.V.V., Il diritto quotidiano, I, Wolters- Kluwer-De Agostini, 2006, pp. 102-231.

ARTICOLI E SAGGI
- Ordine pubblico, convivenza coniugale e pronunce ecclesiastiche di nullità del matriomonio: le sezioni unite suppliscono all'inerzia legislativa con una sostanziale modifica dell'ordinamento, in Nuova giur. civ. comm., 2015, I, 50-61
- Amministrazione di sostegno e disposizioni anticipate di trattamento: protezione della persona e promozione dell'autonomia, (con M. Piccinni, in Riv. trim. dir. e proce. civ., 2014, 272-740.
- Prime, sommarie osservazioni sulla l. 10 dicembre 2012, n. 219, in AIAF Rivista dell’Associazione degli avvocati per la famiglia e i minori, 2013, n. 1, 29-37.
- Disconoscimento di paternità e prove genetiche dopo la sentenza Corte cost. 6 luglio 2006 n. 266: le questioni ancora aperte, in Famiglia, persone e successioni, 2012, 166-173.
- La «comunione spirituale e materiale tra i coniugi» fra matrimonio-atto e matrimonio-rapporto, in Riv. dir. civ., 2011, II, 423-444.
- Mantenimento dei figli e assegnazione della casa coniugale nella l. 8.2.2006, n. 54, in Nuova giur. civ. comm., 2009, II, 577-589.
- Sunt certi denique fines (?): la Corte costituzionale definisce (parzialmente) i rapporti tra amministrazione di sostegno, interdizione e inabilitazione, in Nuove leggi civ. comm., 2006, 851-877.
- L'amministrazione di sostegno: i presupposti applicativi e i difficili rapporti con l'interdizione, in Nuove leggi civili commentate, 2004, 993-1038.

CORREZIONE PUBBLICA COMPITO del 15 SETTEMBRE
La correzione pubblica del compito del 15 settembre avrà luogo GIOVEDI 21 SETTEMBRE, alle ore 15.00, in aula N.

SCIOPERO ESAMI DI PROFITTO: APPELLO DEL 30 AGOSTO 2017
Il prof. Umberto Roma informa che l'appello scritto di Istituzioni di diritto privato e di Fondamenti di diritto privato del 30 agosto 2017, ore 10.00, non avrà luogo per adesione del docente allo sciopero dagli esami di profitto.
L'appello del 15 settembre 2017 si svolgerà regolarmente.

REGISTRAZIONE ESAMI BRESSANONE
Gli esami sostenuti a Bressanone saranno registrati dal docente titolare dell'insegnamento di Istituzioni di diritto privato di ciascun corso di studi, e per il corso SSG dai due docenti (Proff. Mantovani e Roma) secondo il criterio di ripartizione degli studenti in lettere alfabetiche (Roma A-L) (Mantovani M-Z).

CAMBIO DI CORSO
Non è consentito il cambio del corso di Istituzioni di diritto privato del prof. Roma (A-L) con quello della prof. Mantovani (M-Z) e viceversa, se non in via eccezionale ed a fronte di una richiesta scritta e debitamente documentata da inviare al docente titolare del proprio corso. Il docente titolare si riserva di decidere sulla richiesta di concerto con il docente dell'altro corso. Non saranno esaminate le richieste non documentate.


TESI DI LAUREA
In considerazione dell’elevato numero di tesi in corso e delle continue richieste, la concessione della tesi avverrà secondo il seguente PROCEDIMENTO: 1) al primo incontro, l’aspirante laureando in diritto privato proporrà, per iscritto, due argomenti di sua scelta, con indicazione del titolo, delle ragioni della scelta e con una bibliografia essenziale (dalla quale vanno esclusi materiali reperiti su internet); 2) al secondo incontro, avrà luogo, in data concordata, un compito scritto (volto ad accertare la padronanza della lingua italiana scritta) su un tema di carattere istituzionale, pure concordato, da studiare sul manuale di Istituzioni di diritto privato in uso; 3) all’esito del primo incontro e della valutazione del compito scritto, il docente deciderà se concedere la tesi.
Gli studenti dell'ordinamento DM 270 che intendono chiedere la tesi di laurea triennale devono presentare al docente l'attestato di frequenza del laboratorio sull'uso delle fonti bibliografiche.