Personale docente

Antonio Varsori

Professore ordinario

SPS/06

Indirizzo: VIA DEL SANTO, 28 - PADOVA . . .

Telefono: 049 8278382

E-mail: antonio.varsori@unipd.it

  • Il Martedi' dalle 10:30 alle 12:30
    presso Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali - Via del Santo 77 (2° piano) oppure Via del Santo 28 (direzione dipartimento)
    In considerazione degli impegni connessi alla direzione del Dipartimento si suggerisce di contattare preventivamente il docente al seguente indirizzo email: antonio.varsori@unipd.it

Antonio Varsori è professore ordinario di storia delle relazioni internazionali, già Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali dal 2012 al 2015, è stato confermato nel 2015 membro del Senato Accademico per il quadriennio 2015/2019. Dal 1985 ricercatore confermato di Storia delle relazioni internazionali presso la Facoltà di Scienze Politiche "C. Alfieri" dell'Università di Firenze, nel 1992 diviene professore associato della stessa disciplina presso la stessa Facoltà, nel 2000 professore straordinario e nel 2003 ordinario. Dal 1 ottobre 2003 ha iniziato a prestare servizio presso l'Università di Padova, dove è stato presidente di corso di laurea, direttore di master, rappresentante di area nella Commissione Scientifica di ateneo, responsabile di un progetto di internazionalizzazione finanziato dal MIUR.
E' presidente del gruppo di collegamento degli storici dell'Europa contemporanea presso la Commissione Europea, è stato per due mandati presidente della Società Italiana di Storia Internazionale e attualmente ne è il vice-presidente; è stato per due volte "cattedra J. Monnet" di Storia dell'integrazione europea e responsabile del polo di eccellenza J. Monnet dell'Università di Firenze, nonché "success story" del Programma J. Monnet.
E' membro del comitato scientifico/comitato editoriale delle seguenti riviste: "Cold War History", "Journal of European Integration History", "Storia e Diplomazia", "Eunomia", "Res Publica". Dal 2015 è Direttore della rivista "Ventunesimo Secolo". E' responsabile della collana "Storia internazionale dell'età contemporanea" della casa editrice F. Angeli e co-responsabile con M. Dumoulin e E. Bussière della collana "Euroclio" dell'editore Peter Lang. E' inoltre "associate fellow" del centro "Ideas" della London School of Economics e del centro di ricerca IRICE dell'Università di Parigi I Sorbona. E' membro del Comitato scientifico per lòa pubblicazione dei Documenti Diplomatici Italiani del Ministero degli Affari Esteri. E' membro dello "steering committee" del progetto internazionle di ricerca HISTCOM3 per una storia della Commissione Europea, finanziato dall'Unione Europea. E' stato "research associate" dell'Università di Reading, "visiting fellow" dell'Università di Southampton e per due volte "professeur invité" dell'Università Sciences Po (Parigi). E' fra i responsabili della "European summer school on the Cold War" (LSE, Università di Vienna, Sciences Po Parigi, Università di Roma Tor Vergata, Università di Bologna, Università di Roma 3, Università di Trento).
E' stato coordinatore nazionale di tre progetti PRIN, responsabile di due progetti PRAT, di progetti finanziati dal Comitato Economico e Sociale europeo e dal CEDEFOP.
E' stato membro di commissione di concorso a funzionario parlamentare presso il Senato della Repubblica e del concorso per la carriera diplomatica presso il Ministero degli Affari Esteri.
Collabora con il corso di preparazione alla carriera diplomatica della School of Government della LUISS.
Ha tenuto "lectures" presso università e istituzioni italiane e straniere, fra cui: King's College London, LSE, Université de Paris I Sorbonne, Université de Paris IV Sorbonne, Université de Aix-en-Provence, Maison de Sciences de l'Homme (Bordeaux), Université Libre de Bruxelles, Université de Louvain-la-Neuve, CSIC di Madrid, ecc.
Ha al suo attivo oltre duecento pubblicazioni in italiano, inglese, francese, tedesco e spagnolo.

Si indicano solo le pubblicazioni più significative degli ultimi cinque anni:
- Radioso maggio. Come l'Italia entrò in guerra, Bologna, il Mulino, 2015.
- Storia internazionale. Dal 1919 a oggi, Bologna, il Mulino, 2015.
- Bettino Craxi and Giulio Andreotti, in E. Jones e G. Pasquino (eds), The Oxford Handbook of Italian Politics, Oxford, Oxford University Press, 2015, pp. 378-393.
- L'Italia e la fine della guerra fredda. La politica estera dei governi Andreotti 1989-1992, Bologna, il Mulino, 2013.
- The Andreotti Governments and the Maastricht Treaty: Between European Hopes and Domestic Constraints, in "Journal of European Integration History", vol. 19, 2013, No. 1, pp. 23-44.
- Détente and Cold War Europe. Politics and Diplomacy in the Mediterranean and the Middle East, ed. with E. Calandri and D. Caviglia, London, I. B. Tauris, 2012.
- Italy and the End of Communism in Albania, 1989-1991, in "Cold War History", vol. 12, No. 4, November 2012, pp. 615-636.
- Europe in the International Arena during the 1970s Entering a Different World, ed. with G. Migani, Bruxelles/Berna, PIE/Peter Lang, 2011.
- The European Construction in the 1970s. The Great Divide, in A. Varsori and G. Migani (eds), Europe in the International Areana during the 1970s Entering a Different World, Bruxelles/Berna, PIE/Peter Lang, 2011, pp. 27-40.
- L'Italia di De Gasperi vista da Londra (1945-1953), in P. L. Ballini (a cura di), Quaderni Degasperiani, vol. III, Roma, Fondazione A. De Gasperi, 2011, pp. 151-182.
- L'Europa e gli Stati Uniti dopo l'11 settembre, in "Ventunesimo Secolo", vol. 25, 2011, pp. 11-31.
- La Cenerentola d'Europa ? L'Italia e l'integrazione europea dal 1947 a oggi, Soveria Mannelli, Rubbettino, 2010.
- European Union History Themes and Debates, ed. with W. Kaiser, Basingstoke, Palgrave Macmillan, 2010.
- From Normative Impetus to Professionalization: Origins and Operations of Research Networks, in W. Kaiser and A. Varsori (eds), European Union History Themes and Debates, Basingstoke, Palgrave Macmillan, 2010, pp. 6-25
- L'Occidente e la Grecia dal colpo di Stato militare alla transizione alla democrazia (1967-1976), in Mario Del Pero, Victor Gavin, Fernando Guirao, Antonio Varsori, Democrazie. L'Europa meridionale la fine delle dittature, Firenze, Le Monnir, 2010, pp. 5-94.
- Atlantismo y Europeismo, in "Ayer", vol. 1, 2010, pp. 145-174.
- Les trajectoires de l'innovation technologique et la construction européenne. es voies de structuration durable ?, ed. avec C. Bouneau et D. Burigana, Bruxelles/Berna, PIE/Peter Lang, 2010.
- Fanfani e la scelta europea dell'Italia, in A. Giovagnoli e L. Tosi (a cura di), Amintore Fanfani e la politica estera italiana, Venezia, Marsilio, 2010, pp. 235-245.
- Gli Stati Uniti, i Sei, l'Europa: dalla conferenza di Messina ai trattati di Roma, in P. L. Ballini (a cura di), I trattati di Roma, vol. I, Soveria Mannelli, Rubbettino, 2010, pp. 3-26.
- L'Italia nella costruzione europea. Un bilancio storico, a cura di con P. Craveri, Milano, Franco Angeli, 2009.
- Stati Uniti e Gran Bretagna e la questione della difesa europea dopo lo scoppio della guerra di Corea, in P. L. Ballini (a cura di), La Comunità Europea di Difesa (CED), Soveria Mannelli, Rubbettino, 2009, pp. 1-33.
- Crisis and Stabilization in Southern Europe during the 1970s. Western Strategy, European Instruments, in "Journal of European Integration History", vol. 15, 2009, No. 1, pp. 5-14.

Il prof. Varsori ha concentrato i suoi interessi sulle seguenti aree di ricerca: (a) la guerra fredda, (b) l'integrazione europea.
Per ciò che riguarda la prima area egli ha svolto ricerche sulla costruzione del sistema difensivo occidentale, sulla politica estera britannica, sui rapporti transatlantici, sulla dimensione internazionale delle crisi nell'Europa meridionale negli anni '70.
Per ciò che concerne la seconda area, egli ha condotto ricerche sulle politiche europee (in particolare la politica sociale europea), le istituzioni europee (il Comitato Economico e Sociale, il CEDEFOP, la Commissione Europea) e su alcuni momenti particolari (ad esempio il rilancio dell'Europa, gli anni '70, Maastricht).
Un interesse trasversale a queste due aree è quello relativo al ruolo internazionale dell'Italia dalla seconda guerra mondiale a oggi.
Ha infine concentrato l'attenzione sulla storiografia della guerra fredda e dell'integrazione europea.
Nel 2015 ha pubblicato un manuale di Storia internazionale edito dal Mulino e sempre presso la stessa casa editrice ha pubblicato un volume sull'ingresso dell'Italia nella prima guerra mondiale. Ha in fase di redazione un libro sulle relazioni internazionali del periodo successivo alla fine della guerra fredda. Sta infine progettando uno studio sull'Italia da Caporetto alla vittoria e, in collaborazione con Annalisa A. Urbano, uno studio sull'eccidio di Mogadiscio del gennaio 1948.

Il professor Varsori è stato relatore di innumerevoli tesi di laurea (quadriennale, triennale, specialistica e magistrale) su temi vari della storia delle relazioni internazionali dall'Ottocento a oggi e della Storia dell'integrazione europea.