Human Rights and Multi-level Governance – University of Wrocław (Polonia)

Università consorziata: Uniwersytetem Wroclawskim (Polonia)
Periodo di mobilità: II anno
Lingua di lavoro: inglese

Titolo rilasciato: doppio: Laurea magistrale in Human Rights and Multi-level Governance – LM 52 e Dyplom magistra na kierunku stosunki miedzynarodowe (Master’s degree in International Relations)

Informazioni: prof. Paolo De Stefani paolo.destefani@unipd.it

Scadenza: 28 febbraio 2019, ore 13



L'Università partner

L'Università di Breslavia (in polacco: Uniwersytet Wrocławski) ha una ricca storia di oltre tre secoli. Situata a Wrocław, Polonia, l'Università di Breslavia è stata fondata nel 1945. In seguito ai cambiamenti territoriali dei confini della Polonia, gli accademici, provenienti principalmente dall'Università Jan Kazimierz di Lwów (ora Lviv, Ucraina), hanno restaurato l'edificio universitario fortemente danneggiato. Oggi è una delle istituzioni educative più importanti della regione.

L'Università è attualmente la più grande della Bassa Slesia e conta oltre 26.000 studenti universitari e laureati, tra cui 1400 dottorandi, e molti sono ricercatori che hanno ricevuto i più alti riconoscimenti per il loro contributo allo sviluppo dello studio delle scienze. L'Università di Breslavia è rinomata per l'alta qualità dell'insegnamento, che ha prodotto ben 9 premi Nobel:

  • Theodor Mommsen, storico e giurista, Premio Nobel per la letteratura nel 1902;
  • Philipp Lenard, Premio Nobel per la fisica nel 1905;
  • Eduard Buchner, Premio Nobel per la chimica nel 1907;
  • Paul Ehrlich, (microbiologo fondatore della chemioterapia) Premio Nobel per la medicina nel 1908;
  • Fritz Haber, Premio Nobel per la chimica nel 1918;
  • Friedrich Bergius, Premio Nobel per la chimica nel 1931;
  • Otto Stern, Premio Nobel per la Fisica nel 1943;
  • Max Born, Premio Nobel per la fisica nel 1954;
  • Reinhard Selten, Premio Nobel per le scienze economiche nel 1994, per il suo fondamentale contributo alla teoria dei giochi, che formuló insieme all’americano John Nash.

L'Università offre un'ampia gamma di corsi in inglese. L'Università collabora con molte altre università all'interno e all'esterno dell'UE nell'ambito di programmi internazionali di apprendimento. Inoltre è un prestigioso centro di ricerca. Diverse migliaia di pubblicazioni scientifiche appaiono ogni anno come risultato del lavoro di scienziati altamente qualificati coinvolti in più di 280 progetti di ricerca. Questa ricerca si traduce in invenzioni e brevetti all'avanguardia. L'Università è membro di 9 reti scientifiche e 13 consorzi scientifici industriali. Il nucleo centrale di circa 400 professori, tra cui docenti di università internazionali, svolge un ruolo chiave e garantisce il più alto livello di istruzione.

  Testimonianze

Il progetto di doppio titolo prevede che gli studenti di ciascuna università svolgano il loro secondo anno di corso presso l’istituzione partner, dove devono superare una serie di esami prestabiliti e scrivere la tesi. Tutte le attività didattiche sono automaticamente riconosciute dall’ateneo partner. Il progetto di doppio titolo ha come obiettivo sia quello di accrescere il bagaglio accademico e culturale dei laureati, sia quello di migliorare le loro probabilità di ingresso nel mondo del lavoro a livello europeo.

Lo scorso 2 luglio, tre studenti del Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali dell’Università di Padova si sono laureati in Relazioni internazionali all’Università do Wroclaw (Polonia), nell’ambito del programma di doppio titolo istituito tra le Università di Padova e Wroclaw. Nelle prossime settimane, i tre riceveranno anche il loro secondo titolo, quello di Laurea Magistrale in Human Rights and Multi-level Governance all’Università di Padova.

Gli studenti hanno discusso con successo le loro tesi di fronte a una commissione mista. Le loro ricerche si sono concentrate su temi di interesse accademico in entrambe le università partner. Hanno riguardato infatti i diritti delle donne migranti, gli strumenti del diritto internazionale utilizzabili per perseguire i crimini commessi dall’ISIS e le sfide ai diritti umani poste dalle strategie di espansione commerciale e finanziaria cinese in Europa. I tre candidati si sono laureati con il massimo dei voti e i complimenti della commissione.

Dal suo avvio nel 2015, sono stati 4 gli studenti provenienti dall’Italia e 2 quelli provenienti dalla Polonia a ottenere il doppio titolo; entro la fine del 2019 altri 4 studenti provenienti da Wroclaw completeranno i loro studi a Padova e porteranno il numero complessivo dei laureati a dieci in quattro anni.

Nell’anno accademico 2019-20 saranno 6 gli studenti coinvolti nel progetto tra Padova e Wroclaw, mentre altri 3, uno dall’Italia e due dalla Francia, parteciperanno al secondo programme di doppio titolo attivato dal Corso di Laurea Magistrale in Human Rights and Multi-level Governance, quello che coinvolge Padova insieme all’Università Cattolica di Lione e all’Università di Grenoble-Alpes. Una studentessa proveniente da Padova frequenterà il Master-2 in Histoire, Théorie et Pratique des Droits de l’Homme, mentre due studenti provenienti da Lione saranno iscritti alla Laurea Magistrale in Human Rights and Multi-level Governance.

Ancora congratulazione e auguri agli studenti che hanno con successo conseguito il doppio titolo, e in bocca al lupo ai nove studenti che da settembre seguiranno il percorso di doppio titolo in Italia, Polonia e Francia.